Ridateci il colonnello Stevens!

La  dittatura light segna un altro passo in avanti con la ormai certa approvazione della legge anti-intercettazioni, per la quale il ministro Angelino pare si sia ispirato ai processi Riina, Mangano e Provenzano. All’arringa della difesa s’intende.

Sarà una coincidenza che tutto ciò avviene proprio nei giorni in cui parte il Mondiale di calcio che dirotterà l’attenzione della gente su ben altri temi? La gente che, ovviamente, non è sintonizzata sul tg4 o legge i bollettini di Arcore spacciati per quotidiani nazionali, la cui attenzione è già distolta d’ufficio, per libera scelta d’ignoranza.

Già diversi media stranieri si offrono per pubblicare all’estero le notizie non più ammesse in Italia, come nel ventennio, quando gli italiani per sapere cosa succedeva dovevano sintonizzarsi su Radio Londra, e ascoltare la voce del Colonnello Stevens.

Radio Londra, che era la radio che dalla capitale britannica trasmetteva le notizie prima sulle disfatte militari in Africa e Russia taroccate dal gerarchi in grandi vittorie, poi sull’avanzata dal sud degli Alleati e sulle azioni della Resistenza, funzionava anche grazie alle informazioni che, clandestinamente, gli antifascisti facevano uscire dall’Italia inviandole a Londra, da dove venivano poi rilanciate nell’etere di nuovo in Italia, portandole finalmente a conoscenza di tutti.

La storia si ripete identica. Delle porcate della Protezione Civile bertolasiana, degli affari immobiliari di certi ministri, delle pressioni del Presidente Pazzo per far fuori i programmi tv sgraditi o per sistemare in Rai la mignottina di turno, dei dottor Frankenstein della clinica Santa Rosa, degli assalti all’Unipol e via dicendo, potremo sapere solo dopo che la notizia sarà stata pubblicata all’estero e ripresa il giorno dopo dai media italiani. Anche se si suppone che Scodinzolini&co. Lasceranno passare volentieri ben più di qualche giorno prima di raccontare qualcosa.

In effetti col Mondiale alle porte, vuoi mettere le montagne di gossip sulle mogli dei calciatori con barbose inchieste giudiziarie su temi incomprensibili ai più? E poi si avvicina l’estate, il Tg1 può astenersi dal consigliare le spiagge più in e i bikini più trendy?

I ricorsi storici continuano, mentre Radio Londra trasmetteva messaggi in codice ai resistenti, “Radio Salò”, pur ad un passo dalla fine, dedicava giornate intere alla storia e cultura della Sicilia.

Ridateci il colonnello Stevens!!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...